Uno spazio di lavoro su misura per te - #1

Da dove iniziare?



L'ansia da foglio bianco esiste per tutti: designer, grafici, copywriter. TUTTI.

Progettare uno spazio rientra in questi casi: davanti ad una stanza vuota possiamo sentirci spaesati e confusi, ma anche oltremodo entusiasti e pieni di idee, ispirati da ciò che abbiamo visto su riviste, Pinterest, Instagram...e vorremmo metterci dentro di tutto! Ecco, questo è il momento giusto per fermarsi, e riflettere. Fare ordine alle idee e ai nostri bisogni per evitare di ritrovarci in uno spazio che non parla di noi, o ancor peggio che non è funzionale al nostro lavoro.

Un buon progetto inizia da buone domande.




1. Cosa ti serve realmente per il tuo lavoro? 
Avere ben chiaro ciò che andrà a riempire la tua scrivania o gli scaffali ti dà già un'idea di quanto spazio ti serve per lavorare agevolmente, di quanto grande deve essere la scrivania, quanti scaffali e librerie devi avere o di che tipologia di contenitori dovrai procurarti.
È un esercizio che fatto in modo critico ti permette anche di eliminare dal tuo spazio di lavoro tutto ciò che è superfluo, crea confusione e distrae.

2. Come vuoi sentirti nel tuo spazio di lavoro? 
Ognuno di noi ha uno stile diverso, nella vita e nel lavoro. C'è chi si concentra con la musica, chi con il silenzio assoluto. C'è chi lavora con la creatività, chi scrive, chi analizza dati, chi progetta edifici o programma siti web. Tu come lavori? Cosa ti rende più produttivo? 
Cerca di definire come vuoi sentirti nel luogo in cui lavori - concentrato, creativo, produttivo, efficace, isolato, sereno, energico, rilassato e tranquillo - e progettalo di conseguenza.

3. Quali spazi ti fanno stare bene? 
Vi è mai capitato di entrare in un posto e sentirvi bene? Ma bene bene, come se quello spazio esistesse apposta per voi. Così bene da provare un piccolo dispiacere nell'abbandonarlo, quasi come lasciaste casa vostra. Ecco, cercate di ricreare questa sensazione nel luogo che vi costruite per lavorare. Solo così sarà una gioia ogni mattina raggiungerlo, e viverlo.

4. Cosa voglio ottenere dal mio luogo di lavoro? 
Ci lavorate solo voi o è uno spazio condiviso? E soprattutto, incontrerete qui anche i vostri clienti?
Il vostro spazio, così come la vostra immagine, parla di voi e del vostro stile. La giusta personalizzazione, l'ordine, la cura del dettaglio, i colori, la disposizione degli arredi: sono tutti elementi che definiscono un luogo e la sua personalità.
Ci sono colori che stimolano la creatività, altri che favoriscono le relazioni ed il lavoro in gruppo, altri ancora che danno energia.
Definite chi volete essere e cosa volete accada in questo spazio: scrivere il nuovo bestseller, firmare contratti milionari, progettare la città del futuro.


Una Moodboard per comporre la tua idea di spazio e lasciarti ispirare. 


Fashionyfab

Ora che gli elementi basilari sono stati definiti puoi cominciare a divertirti! No, non è ancora il momento di andare all'Ikea! Ora devi raccogliere le idee e iniziare a definire tutti i dettagli.

In questa fase la Moodboard viene in nostro aiuto per far sì che tutti gli elementi del progetto siano armoniosi e coerenti tra loro. Si tratta infatti di un collage d’immagini, disegni, colori, texture, che ci permettono di dare un’idea delle sensazioni che evocherà lo spazio e dello stile che vogliamo realizzare.

Facciamo un passo alla volta!

1. Scegli il supporto che ti piace di più. Puoi usare una bacheca su cui fissare idee e ispirazioni, oppure un quaderno da avere sempre con te. Ma anche app come Pinterest o Canva E ancora Photoshop o Illustrator per un risultato più professionale.

2. Trova il tuo stile! Raccogli e ritaglia immagini, parole, colori, tessuti, materiali che più si avvicinano alla tua idea di arredo e alle sensazioni che vuoi provare nel tuo spazio di lavoro. Osserva le pubblicità, i poster, le immagini che ti colpiscono. L’ispirazione può arrivare da qualsiasi cosa! Ricorda: con le sue contaminazioni la Moodboard lavora sia a livello visivo che emozionale.

3. Fai ordine e costruisci la tua Moodboard. Non è necessario che le immagini siano esattamente ciò che vuoi comprare, ma devono comunicare la sensazione che cerchi per i tuoi interni. Deve aiutarti a immaginare il tuo piccolo spazio di felicità.

Ti accorgerai che ora scegliere colori, materiali e finiture diventerà più facile, e il tuo ufficio sarà armonioso e coerente in ogni suo dettaglio, perché racconterà una storia unica, la tua.


The Veda House 
Credits
Eclectic Trends
Cocoa Daisy
Eclectic Trend
Credits
Credits
Credits


Credits