5 giugno 2015

WELCOME!

Ne ho parlato con tanti e finalmente è online! È qualche anno ormai che progetto di aprire questo blog ma ho sempre avuto qualche problema a trovare un nome alle cose, oltre che l'ansia da pagina bianca.
Perché un blog? Beh, perché ho talmente tanti raccoglitori pieni di ritagli e appunti che forse è meglio che le idee cominci a raccoglierle qui, prima di esserne sommersa! E poi la parola d'ordine dei tempi moderni è condividere e fare network. Io ci credo e questo è lo spazio che metto a disposizione. 

Qui troverete ritagli di design e non solo, racconti di mostre e mercatini, progetti DIY creati da me o da altri, cose belle da guardare, immagini e sogni...e magari qualche incursione nel mondo dei bambini!
Se non mi conoscete, chi sono lo potete leggere quise invece siete curiosi di sapere cosa faccio quando non sono impegnata a scrivere, girovagare o fare la mamma il mio profilo Linkedin può aiutare.

Potete anche lasciare il vostro pensiero tra i commenti o scrivermi, altrimenti che senso ha condividere?

E allora vi do il benvenuto con questo geniale scritto di Bruno Munari tratto da Il Codice Ovvio (1971, Torino). Un testo che apre le menti, non solo per "addetti ai lavori". A presto!


bruno munari codice ovvio - è vietato l'ingresso ai non addetti al lavoro

0 commenti:

Posta un commento